Arcevia

Punto IAT – Arcevia

Corso Mazzini 64

tel: 0731.984561

fax: 0731.984561

Panoramica di Arcevia
Arcevia-porta
Castello_Castiglioni_Arcevia

Cosa sapere su Arcevia

Arcevia è una splendida località  immersa nel verde e nella pace dell’entroterra delle Marche, posta a 500 m sul livello del mare e vicina a Senigallia.

Arcevia si trova in una posizione ideale per trascorrere delle vacanze nelle Marche all’insegna del riposo, e alla scoperta della cultura di questa splendida regione: infatti Arcevia, grazie alla sua posizione geografica, era un importante fulcro per i traffici ed il commercio durante il Medioevo per tre regioni, Marche, Umbria e Ducato di Urbino.

La storia di Arcevia ha origini lontane, e questa sua antichità si respira camminando e visitando questo splendido posto. Fino al 1817 Arcevia si chiamava Rocca Contrada, fu poi un Papa a nominarla Arces Via, ovvero luogo fortificato.

Ma in realtà furono i Galli Senoni, gli stessi colonnizzatori di Senigallia, a chiamarla per la prima volta Arcevia.
Questo bel paese, nel cuore delle Marche, fu teatro nel Medioevo di tante guerre e battaglie, oggi tranquillo centro prevalentemente agricolo adagiato sul Monte Cischiamo, meta di chi è intento a scoprire la storia  e quell’armonioso paesaggio collinare. Battaglie storiche fra Guelfi e Ghibellini, o scontri ancor più accesi fra i Malatesta e lo Stato della Chiesa che controllava parecchie aree delle Marche in epoca medievale.
Questa zona è poi famosa per la presenza di Castelli!

L’Arceviese è per antomasia la terra di castelli nelle Marche. Uno dei castelli meglio conservati ad Arcevia e nelle Marche è il Castello di Loretello: risalta ancora all’occhio il rosso dei suoi mattoni,  tutto è rimasto intatto dal ponte levatoio alle mura castellane. Questo castello apparteneva in antichità all’Eremo di Fonte Avellana, poi nel 1248 passò ad Arcevia.

Un’altro castello, appena fuori il centro storico di Arcevia, è quello di Piticchio. Nato sulle rovine di un insediamento locale, ha un bellissimo passeggio sulla ronda ed è situato su di una collina dove si può godere di una stupenda visuale sui borghi circostanti delle Marche.

Consigli di viaggio

Castello di Loratello

Castello di Pisticcio

Come arrivare a Arcevia

Da Nord:Prendere l’autostrada A14 in direzione di Ancona, uscire a Senigallia, continuare in direzione di Sassoferrato, attraversare Bettolelle, Osteria, svoltare sulla SP 14 e seguire le indicazioni per Arcevia. Da Sud:Imboccare l’autostrada A14, uscire ad Ancona Nord, continuare sulla SS 76, svoltare in direzione Sassoferrato, attraversare Camponocecchio e proseguire in direzione di Arcevia.

Stazione ferroviaria di Senigallia, proseguire con autobus.

Autolinee Reni srl.

LAeroporto di Ancona Falconara (45 Km).

Dove dormire

Dove mangiare

Notizie e curiosità

cop

A Pian dell’Acqua per il foliage più bello delle Marche: un’escursione immersi in un bosco rosso, accompagnati da un torrente fino alle Cascate dell’Orrido

WhatsApp Image 2021-11-18 at 09.22.55

Da Pintura di Bolognola fino al Rifugio Garulla: un trekking semplice nei Sibillini, tra i colori del bosco e il panorama sulle colline marchigiane

Monte San Vicino

Suggestiva escursione nella zona del Monte San Vicino: da Braccano fino all’Abbazia di Roti, attraversando la spettacolare Gola della Jana

Escursione nel Montefeltro alla scoperta dell’antica Citta’ del Sole: da Carpegna fino al Sasso Simone per ritrovare un posto antico e magico, circondato da panorami

spettacolare escursione nella Riserva Naturale del Monte San Vicino 6

Tra querce secolari e i colori del foliage, da Pian dell’Elmo fino a Elcito: una spettacolare escursione nella Riserva Naturale del Monte San Vicino

WhatsApp Image 2021-10-05 at 10.15.45

Trekking nelle Marche: da Frontignano fino alle vette dei Monti Sibillini

borgo fantasma di Cossonino

Ghost Trekking nelle Marche: alla scoperta di Cossinino, borgo fantasma che nasconde un’antica e misteriosa epigrafe

urbino

Le 2 città d’arte assolutamente da visitare nelle Marche

WhatsApp Image 2021-09-13 at 14.33.04 (1)

Una delle escursioni più affascinati e misteriose nel cuore dei Sibillini: dall’eremo di San Leonardo verso il Tempio della Sibilla

WhatsApp Image 2021-09-07 at 14.57.13

Affreschi e simboli enigmatici a Santa Maria a Piè di Chienti: arte e mistero in una delle chiese antiche più importanti delle Marche