Grottammare

Punto IAT – Grottammare

Piazza Pericle Fazzini 6

tel: 0735.631087

fax: 0735.631087

iat.grottammare@provincia.ap.it

Cosa sapere su Grottammare

Grottammare è una località marina della Riviera delle Palme molto apprezzata, nella provincia di Ascoli Piceno.

La storia che ha attraversato Grottammare ha lasciato tracce profonde nel tessuto urbano e nella memoria culturale della città. Chiese, palazzi, antichi teatri raccontano le vicende millenarie del paese, che ha accolto grandi artisti e ha dato i natali a personaggi storici come Papa Sisto V e lo scultore Pericle Fazzini.

La ricchezza culturale e il prestigio dei monumenti di Grottammare permette anche al visitatore più esigente di  ripercorrere i grandi eventi del passato, ammirando tele preziose e piccoli gioielli di architettura.

Bellissimo è il mare di Grottammare e la parte alta del paese. Luoghi unici e meta di turisti durante l’estate e non solo.

Consigli di viaggio

Chiesa di Santa Lucia

Questa bellissima chiesa è molto importante per la cittadina di Grottammare. Pensate infatti che fu fatta costruire per la volontà del pontefice Sisto V che nacque proprio a Grottammare il 13 dicembre del 1521. La prima pietra fu posta nel lontano 17 aprile del 1590, la facciata è in laterizio dove domina un campanile a vela. Molto bella anche al suo interno dove si possono apprezzare notevoli opere pittoriche di inestimabile valore.

Chiesa di San Martino

All’interno di questa chiesa, che si trova fuori dell’antico borgo, si trova un’antichissima iscrizione, uno stupendo crocifisso risalente al Seicento ed un affresco databile attorno al XV secolo nel quale è rappresentata la crocifissione con Madonna, Santo Vescovo e Papa. Dovreste sapere che l’antica chiesa sorge sulle rovine di un ancor più remoto tempio che fu dedicato alla Dea Cupra.

Chiesa di Sant’ Agostino

Risale al Cinquecento e due delle cose da vedere nella Chiesa di Sant’Agostino sono sicuramente l’affresco di Vincenzo Pagani ovvero la Madonna della Misericordia e alcune tavole della scuola del Crivelli risalenti al XV-XVI secolo. La struttura è molto interessante con il suo absite a costruzione merlata; il campanile è mozzato perché venne costruito proprio durante il fermento delle teorie di Martin Lutero (che fu ospite del convento nel suo viaggio verso Roma). Un altro elemento caratteristico era il chiostro a forma quadrangolare che si trovava nel lato sud della chiesa e che oggi non è più presente.

L’Oasi Santa Maria dei Monti a Grottammare ha una struttura risalente al XVII secolo. Completato il complesso Padre Nicola da Monteprandone dell’ordine dei frati minori riformati, si costruì una nuova chiesa con la realizzazione di un’immagine mariana affrescata. Purtroppo andò in parte distrutta a causa di un incendio. Oggi resta visibile solo la raffigurazione della Madonna con Bambino nell’abside sopra dell’altare maggiore.

 

Nell’Oasi Santa Maria dei Monti, nei pressi del mare, si tengono campi scuola, esercizi spirituali, ritiri, soggiorni climatici, vacanze per famiglie e gruppi sia laici che religiosi. La location si presta particolarmente perché è silenzioso, molto adatto al riposo e alla riflessione spirituale. Il chiostro e le verande affacciati sull’Adriatico sono incantevoli.

La presenza di un parco interno favorisce tale clima e offre ai bambini un luogo protetto dai pericoli. E’ particolarmente adatta per esercizi e ritiri spirituali, convegni, assembleegruppi ecclesiali, grazie alla presenza di una spaziosa sala da pranzo, e di vari ambienti per incontri. L’edificio del convento ha un corpo di recente costruzione mentre la struttura antica è sviluppata intorno a una corte chiusa sul lato nord. La corte è quadrata e ha portici con volte a crociera e a botte. Dentro la chiesa ci sono varie opere d’arte. A seguito di alcuni restauri, la Chiesa di Santa Maria dei Monti ha subito una radicale trasformazione. Sono scomparsi l’antico oratorio, le epigrafi sui muri e i dipinti di frate Lorenzo Bonomi che nel XVII secolo aveva affrescato il chiostro. Nel complesso sono state collocate le stazioni della Via Crucis opera di Ubaldo Ferretti.

Palazzo Comunale Ravenna

Venne progettato da Pietro Augustoni nel 1779 e fu una delle prime strutture ad essere costruite nella zona urbana costiera. Ad oggi è la sede del Comune di Grottammare ed ancora oggi conserva numerose opere pittoriche molto preziose tra le quali gli affreschi di Pio Panfili.

Torrione della Battaglia

Il Torrione della Battaglia appartiene alla metà del XVI secolo ed è stato costruito insieme alla cinta muraria nell’apparato difensivo dopo il saccheggio dei pirati attorno ai primi anni del Cinquecento. La tradizione vuole che che alla costruzione partecipò anche il papa Sisto V.

Castello

Una delle cose da vedere a Grottammare è sicuramente il vecchio castello. I ruderi che si possono ancora apprezzare sono costituiti da muri a scarpa in laterizio. Forma parte anche di questi ruderi la stupenda torre che svetta e conserva ancora ad oggi le feritorie di artiglieria.

Edifici

Numerosi sono gli edifici importanti della cittadina, noi vi consigliamo di fare un tour andando a vedere anche Palazzo Fenili, Palazzo LaureatiVilla Azzolino e Villino Matricardi.

Teatro dell’Arancio

A nord della piazza vediamo anche la struttura che ospitava il convento. Questi edifici caratterizzano la struttura e le composite prospettive della piazza. Il Teatro dell’Arancio è uno dei 73 teatri storici marchigiani costruiti a partire dalla fine del XVIII secolo, epoca in cui si vide una diffusione capillare dei teatri, che coinvolse anche i piccoli centri.

 

Il nome del Teatro dell’Arancio di Grottammare deriva dalla prospera pianta di arancio che si trovava al centro della piazza antistante. Il Teatro fu realizzato alla fine del Settecento dall’architetto ticinese Pietro Maggi come simbolo del benessere economico e della animata vita sociale dei ceti dominanti della Grottammare di quel tempo.

Il Teatro dell’Arancio si colloca ad est della piazza. Ha una facciata in mattoni a vista. Sin dall’esterno di possono distinguere i tre ordini di diversa altezza. La struttura poggia su una loggia ad archi e volte a crociera da cui è possibile godere di un suggestivo scorcio di panorama costiero del paese e dei borghi marinari della Riviera delle Palme.

Purtroppo oggi non rimangono resti dell’arredamento interno originario. Tuttavia nel 2003 l’edificio è tornato a essere agibile e la struttura è stata attrezzata come spazio espositivo, dopo un accurato restauro.

Come arrivare a Grottammare

Prendere l’autostrada A14 (da nord in direzione di Ancona e da sud in direzione di Napoli), uscire a Grottammare e seguire la direzione Grottammare.

Stazione ferroviaria di Grottammare.

Società Adriabus srl per il servizio extraurbano.

Aeroporto di Ancona-Falconara 90 Km da Grottammare.

Dove dormire

Al Galileo Residence

Al Galileo Residence San Benedetto del Tronto (AP) Il nuovissimo Residence Galileo, terminato nel 2010,…

Hotel Domingo

Sul lungomare di San Benedetto del Tronto, a due passi dalla spiaggia, l’Hotel Domingo è…

Le Nereidi Appartamenti

Le Nereidi Appartamento Grottammare (AP) Il tuo nuovo appartamento estivo si trova a Grottammare, nel nostro…

Excelsior Grand Hotel

Excelsior Grand Hotel San Benedetto del Tronto (AP) Una vacanza all´Excelsior non è soltanto mare,…

Hotel Ristorante Roma

Roma Hotel Ristorante Grottammare (AP) Stare in albergo come a casa… ma cambiando i colori e…

MareAmare Residence

Mareamare Residence Grottammare (AP) Il Residence Mareamare, grazie al suo design moderno ed i servizi esclusivi…

La Tua Casa

La Tua Casa Offida (AP) Benvenuto dal Vostro partner delle Marche La tua Casa SIAMO QUI…