Carnevale di Ascoli Piceno | Marche travelling

Carnevale di Ascoli Piceno

Ogni anno ad Ascoli Piceno va in scena una delle feste di Carnevale più divertenti e coinvolgenti delle Marche. Una tradizione ormai plurisecolare, che vede la città agghindarsi nei modi più stravaganti e i suoi abitanti pronti a sfoggiare maschere originali immersi in un’atmosfera allegra e conviviale.

Dietro l’attenta guida dell’Associazione Il Carnevale di Ascoli, l’anarchico spirito carnevalesco viene canalizzato all’intero di sei giornate di festa, dal Giovedì al Martedì Grasso. Un grande insieme di eventi, spettacoli, musica, danze, buon cibo e sfilate di ogni genere, imperdibile per grandi e piccini.

Tutte le vie del centro storico si riempiono di colori e fronzoli, ma la location d’eccezione del Carnevale di Ascoli non può che essere la meravigliosa Piazza del Popolo, splendidamente allestita per l’occasione.

Qui si svolge il momento più atteso del Carnevale: il concorso delle maschere. Con la prima edizione tenutasi addirittura nel 1958, il concorso prevede la sfilata di centinaia di maschere singole o di gruppo, suddivise in quattro categorie e poi premiate alla fine della festa.

E a proposito di travestimenti e tradizioni, ad Ascoli Piceno non mancano le maschere storiche. Due in particolare sono state partorite dalla goliardia della città: BuonUmor Favorito e Lu Sfrigne, entrate ufficialmente a far parte del Registro storico delle maschere italiane.

Figura ottocentesca, BuonUmor Favorito è una maschera comica contraddistinta da un cappello a quattro punte, sciarpa rossa, panciotto giallo e turchino, abito a brache, una calza nera e una bianca. Nomen omen, la sua caratteristica peculiare è quella di riuscire a diffondere, con il suono della sua trombetta, una gioia incontenibile tra la gente. Niente di meglio per il Carnevale!

Lu Sfrigne, che prende il nome dal dialetto ascolano, è invece la maschera del popolo. Semplice e povero, indossa stracci di ogni colore consunti e rattoppati, portando sempre con sé un grande ombrello con appese… aringhe puzzolenti! Fiero di quel che è, non manca mai l’occasione di rallegrare le persone allietandole con storie, racconti e battute.