Escursione al Santuario di Macereto | Marche travelling

Escursione al Santuario di Macereto

Con partenza dal piccolo comune di Visso, l’itinerario E7 del comprensorio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini vi guiderà verso il meraviglioso Santuario di Macereto, posto sull’omonimo altopiano a circa 1000m di altitudine.

Il percorso di difficoltà E (escursionistico) è lungo poco meno di 8km (sola andata) con un dislivello positivo di circa 500m, e alterna aree boschive – splendide durante il periodo primaverile con la fioritura della vegetazione – a tratti in cui il panorama si apre e la vista può perdersi tra le bellezze dei Sibillini e del territorio circostante.

Questo antico itinerario ripercorre il cammino lauretano che dal Regno di Napoli arrivava a raggiungere Loreto, incontrando lungo le tappe strutture religiose di vario genere, come appunto il Santuario di Macereto.

Il punto di arrivo dell’escursione è d’altronde uno dei più pregevoli esempi di architettura rinascimentale nelle Marche, riconosciuto come monumento nazionale dal 1902.

Pur essendo la struttura di epoca cinquecentesca, tradizionalmente la storia del Santuario di Macereto comincia il 12 agosto del 1359. Un racconta narra infatti dell’arrivo in loco, in questa data, di una carovana che stava trasportando da Loreto al Regno di Napoli una statua lignea della Madonna. Giunti sull’altopiano di Macereto, i muli della carovana si accovacciarono, rifiutando di rimettersi in viaggio nonostante le sollecitazioni. Interpretato l’episodio come un segno, fu deciso di lasciare lì la statua della Madonna, protetta attraverso l’edificazione di una piccola chiesetta (poi inglobata dal santuario rinascimentale).

L’itinerario E7 si muove quindi tra storia, arte e natura, mostrando così un fascino innegabile.