Escursione alla Fonte dell’Aquila | Marche travelling

Escursione alla Fonte dell’Aquila

L’itinerario E3 del Parco Nazionale dei Monti Sibillini vi guiderà lungo un’escursione allo stesso tempo semplice e suggestiva, all’interno di un paesaggio splendido e verso punti panoramici meravigliosi.

Punto di partenza è il piccolo comune di Bolognola, il più alto delle Marche. Una volta posteggiata comodamente l’auto, può essere presa come riferimento la centrale piazza Giacomo Leopardi – dove si affaccia la bella chiesa di San Michele Arcangelo – per allontanarsi progressivamente dal centro abitato seguendo le indicazioni per la Fonte dell’Aquila.

Il sentiero, dal terreno agevole e con un dislivello piuttosto costante ma non faticoso, segue inizialmente un tratto di fitta vegetazione a ridosso dell’Area Faunistica del Camoscio, ambiente protetto per la tutela del camoscio appenninico (è difficile avvistarne uno ma, con un po’ di fortuna, mai dire mai!). Il bosco poi dirada progressivamente, e la vista comincia ad aprirsi sulle vette circostanti.

Dopo circa 2.7km dall’inizio dell’escursione si raggiungerà quindi la Fonte dell’Aquila, punto di osservazione privilegiato sul territorio. La Fonte dell’Aquila altro non è che un antico abbeveratoio che prende il nome da uno dei rapaci che popola i cieli dei Sibillini.

Rilassati dall’armonia del luogo e rinfrancati dalla bellezza dei panorami, si può riprendere lo stesso sentiero e scendere verso Bolognola.

 

Caratteristiche dell’escursione:

 

  • Lunghezza: 5.5km circa (a/r)
  • Durata: 2/2.30h circa
  • Dislivello positivo: 330m
  • Difficoltà: T