Galleria d’Arte Contemporanea “Osvaldo Licini” | Marche travelling

Galleria d’Arte Contemporanea “Osvaldo Licini”

La Galleria d’Arte Contemporanea “Osvaldo Licini” di Ascoli Piceno, una delle più importanti della regione, nasce dalla volontà di regalare alla città un’esposizione permanente sui movimenti artistici del Novecento.

Fu il pittore Ernesto Ercolani, nel 1964, a mettere insieme una prima collezione d’arte contemporanea cittadina, ospitata presso il cinquecentesco Palazzo Malaspina con il nome di Civica Galleria d’Arte Grafica Moderna. Divenuta circa un decennio dopo Civica Galleria d’Arte Contemporanea, negli anni Novanta la collezione si arricchì a tal punto che fu necessario il trasferimento presso un’altra sede, trovata nei locali del Polo culturale Sant’Agostino.

La galleria d’arte fu quindi intitolata all’artista Osvaldo Licini, originario di Monte Vidon Corrado in provincia di Fermo e tra i protagonisti della pittura figurativa e astratta del XX secolo.

Questo spazio raccoglie oggi un gran numero delle opere di Licini, molte delle quali provenienti dalla collezione di Caterina Celi Hellstrom, figlia adottiva della moglie del pittore, cui si aggiungono pregevoli lavori di artisti quali Lucio Fontana, Giorgio Morandi, Hans Hartung, Roberto Matta, Filippo De Pisis, Gino Severini e altri.

Nel 2007 entrarono inoltre a far parte della collezione ben 50 disegni preparatori realizzati da Tullio Pericoli nel 1988 per la decorazione della Sala Garzanti di Miliano.

La Galleria d’Arte Contemporanea “Osvaldo Licini” ospita inoltre spesso importanti mostre temporanee dedicate ai maggiori esponenti dell’arte del XX secolo ed è uno dei principali poli culturali di Ascoli Piceno.