La Quintana di Ascoli Piceno | Marche travelling

La Quintana di Ascoli Piceno

La Quintana, celebre giostra cavalleresca di Ascoli Piceno, è un evento imperdibile per gli amanti delle rievocazioni storiche. Un’occasione unica per osservare il capoluogo di provincia e i suoi abitanti con indosso un’antica e sfarzosa veste medievale, nel segno della storia e della tradizione del territorio.

Ricreata per la prima volta nel 1955 grazie ad un gruppo di volenterosi cittadini e cresciuta sempre di più nel corso del tempo, la Quintana propone oggi un ricco programma che si svolge tra l’inizio del mese di luglio e l’inizio del mese di agosto, con le due giostre al Campo dei Giochi come momento culminante.

Il secondo sabato di luglio, in edizione notturna, prende infatti luogo la Giostra della Quintana dedicata alla Madonna della Pace, mentre la prima domenica di agosto, nel pomeriggio, si svolge la Giostra della Quintana in onore di Sant’Emidio, patrono di Ascoli Piceno, con la quale si concludono i festeggiamenti.

Il torneo cavalleresco vede coinvolti i sei sestrieri della città – Porta Maggiore, Piazzarola, Porta Romana, Sant’Emidio, Porta Solestà e Porta Tufilla – e prevede una giostra in cui i cavalieri devono colpire, con tre assalti consecutivi per tre complessive “tornate”, il cosiddetto “bersaglio del saraceno”, nel tentativo di totalizzare il maggior numero di punti – la gara prevede un regolamento specifico – e vincere così il Palio, un drappo di seta o velluto finemente ricamato e decorato da rinomati artisti.

Ma la Quintana non è caratterizzata soltanto dalle due giostre, perché sono tante le manifestazioni che si svolgono durante questo lungo mese in odor di passato.

Sarà infatti possibile vivere celebrazioni e momenti ricorrenti come i sorteggi delle giostre o l’offerta dei ceri, farsi coinvolgere dal Palio degli Sabandieratori e dal Palio degli Arceri con annesse premiazioni, o lasciarsi meravigliare dal suggestivo Corteo Storico a cui prendono parte oltre 1500 figuranti con splendidi costumi di fattura medievale.

A rendere speciale la Quintana, oltre a tutto quello che è stato descritto, è d’altronde l’atmosfera che si respira durante il suo svolgimento in ogni angolo della città: un viaggio nel tempo che vale la pena intraprendere.