Lacrima di Morro d’Alba | Marche travelling

Lacrima di Morro d'Alba

Il Lacrima di Morro d’Alba è uno dei vini rossi più apprezzati e conosciuti delle Marche. Riconosciuto come prodotto DOC (denominazione di origine controllata) dal 1985 – per essere tale il vino deve essere composto da un minimo di 85% di vitigno lacrima –, il Lacrima è prodotto nel territorio compreso tra i comuni di Morro d’Alba, da cui prende il nome, San Marcello, Monte San Vito, Belvedere Ostrense, Ostra e Senigallia.

La storia del vitigno lacrima è sicuramente molto antica, tanto che secondo alcuni fu apprezzato anticamente già da Federico Barbarossa (1122 circa – 1190), che durante l’assedio di Ancona, scelta come dimora il castello di Morro, esaltava il vino qui prodotto.

Il nome deriverebbe invece dagli acini utilizzati per la produzione del Lacrima, delicati al punto da spaccarsi spesso nel pieno della maturazione, facendo fuoriuscire piccole gocciole riconducibili, appunto, a delle lacrime.

Il Lacrima di Morro d’Alba è caratterizzato da un intenso color rubino, con sfumature violacee. Profumato al naso, con evidenti sentori floreali, al gusto si presenta in modo aromatico e fresco, nonostante la buona corposità e il gusto asciutto.

Diversi sono gli abbinamenti con altri prodotti tipici del territorio marchigiano. Perfetto il matrimonio con salumi come il ciauscolo o il salame di Fabriano, ma anche con i primi piatti della tradizione a base di ragù di carne. La sua delicatezza permette accostamenti anche con ricette di pesce, su tutti il verace brodetto all’anconetana.