NederlandsEnglishDeutschItalianoРусский
NederlandsEnglishDeutschItalianoРусский

Attraversando le Marche cammini spirituali ed itinerari di fede.

La nostra regione è terra devota, non solo per la sua lunga appartenenza allo Stato Pontificio, ma perché da sempre abitata da genti con un forte senso della spiritualità e di abnegazione. Percorsa da molti santi, primo tra tutti il Patrono d’Italia, San Francesco D’Assisi e abitata da moltissimi luoghi di culto, tra chiese, santuari, conventi ed eremi che rappresentano punti di incontro e di preghiera, spesso si percorrono le Marche cammini spirituali e pellegrinaggi spingono ogni anno moltissimi fedeli a riprendere vecchi itinerari di fede oppure a compierne di nuovi. Percorsi di preghiera, di canti, di riflessione e di penitenza che attraversano luoghi magici, avvolti dalla natura protettrice e che conducono spesso a luoghi di suggestiva emozione interiore.

Primi e forse i più conosciuti e battuti sono i cammini lauretani: nella Valle del Chienti  e del Potenza, abbracciati dai Monti Sibillini si va verso Fabriano e si giunge a Loreto per poi proseguire verso altre mete, anche estere. Non si contano i luoghi, le confraternite e le realtà di culto che intraprendono i tantissimi percorsi che portano alla Santa Casa di Loreto immensamente affascinante per la sua carica simbolica e per la serie di valori territoriali, storico-culturali, architettonici e artistici, oltre che prettamente religiosi, testimonianza del passato ed espressione della forte devozione verso la Vergine Maria. Il più classico dei cammini lauretani è quello che da Assisi porta a Loreto, passando per Spello, Colfiorito, Muccia, Belforte del Chienti, Tolentino, Macerata e infine a Montecassiano o Montelupone.

Restando a cavallo tra Marche e Umbria, e interessando le province di Perugia, Macerata, Fermo e Ascoli Piceno, un intrigante cammino si sviluppa sul percorso francescano nella Marca. 180 Km per 8 tappe, 16 comuni i toccati, di cui 13 nelle Marche: Serravalle di Chienti, Muccia, Pievebovigliana, Carldarola, Cessapalombo, Fiastra, San Ginesio, Sarnano, Amandola, Comunanza, Palmiano, Venarotta e Ascoli Piceno. Un percorso non solo spirituale ma anche turistico e culturale che ripercorre i luoghi dove San Francesco si recò per predicare attraversando borghi di altissimo pregio artistico e naturalistico, centri storici meravigliosi e luoghi di culto estremamente suggestivi.

Entrando nel cuore dei Sibillini altro itinerario particolarmente caro ai pellegrini è quello che percorre le Gole dell’infernaccio – nella zona di Montefortino e Montemonaco – fino all’Eremo di San Leonardo luogo estremamente suggestivo poiché si trova a strapiombo su uno sperone di roccia immerso nel verde e nelle vicinanze, a rendere l’ambiente ancora più attraente e scenografico, una cascata nascosta. Un luogo di eccezionale memoria storica e devozionale legata anche alla figura di un monaco, don Pietro Lavini, che da solo abitò e rimise in piedi l’eremo per accogliere poi tutti i visitatori che, dopo l’impegnativo percorso giungevano stanchi e assetati in quella che era diventata la sua casa.

APP MYMARCHETRAVELLING

UN NETWORK DI ECCELLENZA

Un nuovo modo di vivere le esperienze.

Manca poco al lancio dell’esclusiva app

MyMarchetravelling, totalmente gratuita!

  • 00Days
  • 00Hours
  • 00Minutes
  • 00Seconds
  • 00D
  • 00H
  • 00M
  • 00S