Chiesa di San Paolo a Fiastra

Esplora
Chiesa di San Paolo a Fiastra

Cosa sapere su Chiesa di San Paolo a Fiastra

Cenni Storici

La chiesa di S. Paolo, è un edificio romanico a tre navate posto al centro del castello con funzione di chiesa castellare, fu fondata nel 515 dal duca di Spoleto Faroaldo I e ricostruita da Faroaldo II nel 705.
Seguì nel 1234 la riforma cistercense e restò aggregata all’abbazia di S. Maria di Chiaravalle di Fiastra sino al 1302.
Alle dipendenze della Chiesa di San Paolo erano: l’Oratorio di S. Rocco, nel sottostante abitato, con una Confraternita dedicata allo stesso Santo e due confraternite, la più antica quella del Santissimo Sacramento, l’altra quella del Rosario e nel 1485 fu annessa la chiesa di S. Maria di Casigno ora scomparsa.
 

Esterno

La Chiesa abbaziale di struttura romanica, risale al secolo X e nonostante i vari rifacimenti mantiene i caratteri originari della costruzione.
La facciata risulta modificata da interventi successivi, testimoniati da speroni ai lati e da finestre in sostituzione del rosone.
A fianco della chiesa, dominava una torre quadrata, in seguito passata allo stato di campanile; nel 1914, date le condizioni statiche, il Comune provvide alla costruzione, al suo posto, dell’attuale campanile su progetto dell’ing. Filippo Amici,
Originale invece il portale in pietra bianca, a tutto sesto, con piccola croce.
 

Interno

L’interno è a tre navate con copertura a capriate. Le colonne di destra e gli archi, poggianti su sottili capitelli, sono in mattone, quelle di sinistra e le absidi sono in pietra.
Nella cappella di sinistra é conservata una tela raffigurante la “Conversione di S. Paolo” (1700 ca) di Giovan Battista Gaulli detto il Baciccio (1639-1709).