Perché le Lame Rosse sono rosse? Il sentiero e le caratteristiche | Marche travelling

Perché le Lame Rosse sono rosse? Il sentiero e le caratteristiche

Le Lame Rosse di Fiastra sono pinnacoli e formazioni rocciose a forma di torre composte da ghiaia legate tra loro da argilla e limo, formatesi a causa dell’erosione da parte di fattori atmosferici.

Sono situate sopra il Lago di Fiastra, nella piccola frazione di San Lorenzo al Lago, nel comune di Fiastra, in provincia di Macerata, tra i Monti Fiegni e i Monte Petrella.

 

Esistono diversi percorsi per raggiungere Lame Rosse, ma il più comune è quello che parte nei pressi dal Lago di Fiastra. L’itinerario è di andata e ritorno sullo stesso percorso. Il sentiero, per le sue caratteristiche, è adatto alla maggior parte delle persone. Si cammina prima su una strada sterrata, e poi quasi sempre all’ombra all’interno del bosco di lecci, dove la strada si trasforma in un piacevole sentiero.

La zona è particolarmente suggestiva: da lunghe distese di vegetazione rigogliosa si passa a scorci sul lago e a paesaggi fiabeschi dovuti al tipico colore rosso del fiume Fiastrone. Grazie alle abbondanti risorse idriche, la flora e la fauna sono molto ricche. Il tempo di percorrenza di andata e ritorno è di circa 3 ore.

Durata: 3 ore circa

Difficoltà percorso: medio-bassa

Lunghezza: 6 km (circa)

Dislivello: 200m

Equipaggiamento: scarpe da trekking o scarponcini da montagna. Consigliato l’utilizzo di bastoni da trekking. Si raccomanda di portare anche un cappellino per ripararsi dal sole.

 

IMPORTANTE: lungo il percorso non sono presenti punti di ristoro, è quindi consigliato di portare con acqua in abbondanza e qualche snack.

Articolo a cura di Francesca Alampi, Elena Ciccioli e Emil Kasa, classe 5°BT dell’ITET “Carducci – Galilei” di Fermo, per il progetto “Innovazione digitale e turismo sostenibile”