Fano

Centro Iat (Fano)

[email protected]

viale Cesare Battisti 10

61032 Fano

Tel. 0721.803534 Fax 0721.824292

Esplora Fano

Cosa sapere su Fano

Fano è una ridente cittadina delle Marche, nella provincia di Pesaro UrbinoFano è tra le città più popolate delle Marche ed è famosa per il suo Carnevale che risulta essere il più antico d’Italia.

Fano è una città ricca di vitalità posta lungo il litorale Adriatico. Fu un centro piceno, come testimoniano antichi ritrovamenti. Ma non solo, fu anche un importante centro romano, conosciuto come Fanum Fortunae, nome che rimanda al “Tempio della Fortuna.

Fano ebbe un notevole sviluppo durante il dominio romano grazie alla sua posizione strategica sulla via che congiungeva la valle del Tevere alla Gallia Cisalpina. Tanto che Cesare Ottaviano Augusto la nominò colonia romana. La sua posizione strategica, però, le costò anche tremende invasioni da parte di popoli goti.

Fano vanta un ricco patrimonio storico-artistico del quale fanno parte tantissime chiese tra le quali citiamo alcune: la cattedrale di Santa Maria Assunta, la basilica di San Paterniano, la Chiesa di Santa Maria Nuova, la Chiesa di Sant’AgostinoSantuario della Beata Vergine del Ponte Metauro e l’Eremo di Monte Giove.

Tra gli edifici civili l’Arco d’Augusto, la cinta muraria fatta costruire dai romani e poi ampliata dai Malatesta.

L’assetto urbanistico si Fano è caratterizzato dalla presenza di due strade di epoca romana, il Cardo e il Decumano e della via Flaminia voluta dal Console Flaminio, congiunge Roma a Rimini.

Sulla piazza centrale, Piazza XX Dicembre è ospitato il Palazzo della Regione con la Fontana della Fortuna del cinquecento.

Consigli di viaggio

Palazzo della Regione con la Fontana della Fortuna

Cinta muraria

Le prime mura a contorno della città crescono nel 9 a.C. per volere del primo imperatore Cesare Ottaviano Augusto. All’epoca Fano, essendo uno dei punti principali sulla Via Flaminia, era da poco divenuta ufficialmente una colonia romana con il nome di Julia Fanestris, rendendo necessaria una fortificazione difensiva sviluppatasi lungo questa corposa cinta muraria.

Erette secondo la tecnica dell’opus vittatum, con filari di pietra arenaria disposti orizzontalmente, le mura dovevano estendersi in origine per circa 1700m, intervallate dalla presenza di un numero piuttosto elevato di torrioni cilindrici (otto tuttora intatti) distanti tra loro “un tiro di freccia”.

Come arrivare a Fano

Prendere l’autostrada A14. Le direttrici da seguire sono Roma-Pescara e Taranto-Pescara-Ancona

Stazione ferroviaria di Fano: collegamenti con le principali città italiane ed europee. La stazione si trova nei pressi del centro storico, all’uscita è disponibile un servizio di taxi e tram

Società Adriabus srl per il servizio extraurbano

Aeroporto di Ancona-Falconara 45 Km da Fano

Dove dormire

Notizie e curiosità

5 cose da fare a Ferragosto

Non avete ancora piani per Ferragosto? Ecco a voi 5 suggerimenti! Ferragosto è una delle feste topiche dell’anno e dell’estate. Cosa avete progettato? Sappiate che,

Leggi Tutto »