NederlandsEnglishDeutschItalianoРусский
NederlandsEnglishDeutschItalianoРусский

Pinacoteca Civica di Sarnano

La Pinacoteca Civica è senza dubbio uno dei principali punti culturali di Sarnano. Si trova all’interno del polo museale in via Leopardi – ex Convento di Santa Chiara –, nel cuore del centro storico, che ospita anche il Museo dell’Arte Sacra, il Museo delle Armi Antiche e Moderne, il Museo dei Martelli e il Museo dell’Avifauna dei Sibillini.

Per quel che riguarda l’ambito artistico la Pinacoteca, piccola ma curata, ha molto da offrire. Qui è possibile osservare splendide opere dell’arte marchigiana – in particolare quella rinascimentale – e andare alla scoperta dei lavori di importanti personalità del passato.

 

Il capolavoro della collezione è la Madonna adorante il Bambino con angeli musicanti (fine XV secolo) di Vittore Crivelli, fratello minore del più celebre Carlo, con cui condivise uno stile pittorico elegante e raffinato, ricco di dettagli e simboli capaci di dare ai dipinti un fascino misterioso.

Rilevanti sono poi la Santa Lucia e gloria di angeli (1525) e il Compianto su cristo Morto (1529), opere di Vincenzo Pagani, pittore di Monterubbiano, molto attivo all’interno della regione – e non solo – nel corso del Cinquecento.

Sono presenti lavori del ginesino Stefano Folchetti e di Marchesiano di Giorgio da Tolentino, ma anche lavori più tardi, come l’Ultima Cena del seicentesco Simone de Magistris e dipinti del XVII e XVIII secolo.

La Pinacoteca ospita inoltre momentaneamente le opere provenienti dalla chiesa di Santa Maria di Piazza Alta.

Madonna adorante il Bambino con angeli musicanti, Vittore Crivelli

L’ingresso è gratuito e non necessità di prenotazione per gli accessi individuali. Sono inoltre offerte – in questo caso previa prenotazione – visite guidate, anche di gruppo.

Interessante servizio è quello della guida digitale sviluppata in occasione del Grand Tour Musei 2020, attraverso la quale i visitatori potranno recuperare approfondite informazioni sulle opere e sugli artisti.