Polo museale di Castignano | Marche travelling

Polo museale di Castignano

Se vi trovate in visita dell’antico borgo di Castignano, piccolo comune in provincia di Ascoli Piceno, non perdette l’occasione di visitare il polo museale del paese. Un inaspettato tesoro ricco di testimonianze storico-artistiche, allestito nel 2009 a partire dalla corposa collezione messa insieme in svariati decenni dal castiglianese monsignor Vincenzo Catani.

Ospitato all’interno delle eleganti sale del settecentesco Palazzo De Scrilli, il polo museale di Castignano è suddiviso in quattro sezioni principali: l’antiquarium, la biblioteca, il museo di arte sacra e il museo delle icone.

 

L’antiquarium si trova al piano terra al piano terra del palazzo, dove è presente anche una stanza dedicata all’arte moderna e contemporanea. Qui è possibile osservare diversi reperti di derivazione greco, romana, bizantina e medievale, quali statue o lapidi sepolcrali.

Al piano rialzato è presente una biblioteca che conta circa 6.000 volumi, principalmente di argomento storico-artistico. Non mancano le rarità, come le 53 lettere autografe redatte tra il 106 e il 1816 dal vescovo di Montalto Francesco Saverio Castiglioni, futuro papa Pio VIII.

 

Altrettanto ricco il museo di arte sacra, al primo piano del palazzo. Le bellezze di questa collezione sono a loro volta suddivise in quattro sale: la sala degli argenti, due sale della quadreria e la sala dei legni.

 

Ultima parte del polo museale, al secondo piano, la sala delle icone, dove sono esposti ben 80 manufatti bizantini in cinque differenti sale, raggruppati per tematiche.