Rosso Conero | Marche travelling

Rosso Conero

Il Rosso Conero è il vino più rappresentativo della zona del Monte Conero, un vero e proprio simbolo del territorio dall’antica tradizione.

Riconosciuto come vino DOC (denominazione di origine controllata) dal 1967 – cui è stata affiancata la DOCG (denominazione di origine controllata e garantita) nel 2004 per il “Rosso Conero Riserva” – il Rosso Conero è prodotto all’interno dei comuni di Ancona, Sirolo, Numana, Camerano, Offagna, Castelfidardo ed Osimo, lungo quella che è appunto conosciuta come “strada del Rosso Conero”.

La sua composizione prevede un uvaggio che deve essere per l’85% minimo Montepulciano, cui può essere aggiunto un 15% massimo di Sangiovese.

Caratterizzato da un intenso color rubino con riflessi violacei, che può presentare diverse sfumature con il protrarsi del periodo di affinamento, al palato presenta decise note fruttate ed aromatiche, tra cui è possibile riconoscere sentori di frutti di bosco, ciliegia selvatica e liquirizia, solo per citarne alcuni.

Gli abbinamenti possono variare in base all’invecchiamento del vino. Se il Rosso Conero è “giovane” (indicativamente sotto i 6 anni di affinamento), perfetto è il connubio con prodotti piuttosto delicati come carni bianche, formaggi di media stagionatura, alcuni tipi di pasta fresca e piatti più profumati ed aromatici. Andando a ritroso con le annate il vino si sposa invece meglio con pietanze dal gusto più deciso, quali bistecche alla brace, cacciagione e selvaggina o corposi primi di carne come pappardelle al cinghiale.

 

La storia del Rosso Conero sembra essere molto antica, tanto da perdersi nella leggenda secondo vecchi racconti. È però probabile che già in epoca romana la zona del Conero fosse nota, tra le altre cose, per la qualità dei vini prodotti. Diverse sono in effetti le testimonianze rintracciabili nel corso del tempo, come quella del celebre medico e filosofo Andrea Bacci (1524 – 1600), originario di Sant’Elpidio a Mare, che nel suo De naturali vinorum historia esalta i vini del Conero, possibili antenati dell’odierno Rosso Conero.