Sentiero dei Carbonai | Marche travelling

Sentiero dei Carbonai

Con punto di partenza dall’antico e splendido monastero di Fonte Avellana, il Sentiero dei Carbonai – il numero 77, o 254 secondo la nuova numerazione CAI – è un trekking per escursionisti esperti (difficoltà EE) che si inerpica lungo il versante nord del Monte Catria.

Il nome particolare rimanda all’antico mestiere dei carbonai e alle carbonaie – costruzioni ideate per ricavare carbone dal legno –, un tempo molto presenti sul percorso e di cui oggi restano diverse testimonianze.

Dopo aver parcheggiato l’auto presso il comodo parcheggio del monastero (680m d’altitudine) si prende brevemente la strada provinciale che arriva da Frontone fino a raggiungere una piccola edicola lignea, nei pressi della quale è troverete la segnaletica per il percorso 77.

Fin dai primi metri vi incamminerete affrontando una salita ripida e impervia di non facile percorrenza, con un dislivello elevato in poche centinaia di metri. Una volta immersi nel bosco, in uno dei punti più affascianti del comprensorio del Monte Catria, e dopo aver superato il bivio con il Sentiero Italia (sentiero n.69), la strada prosegue su un tratto di falsopiano utile per riprendere fiato.

Si esce quindi in modo quasi improvviso dal bosco per raggiungere i prati della Vernosa, con la vista che si apre sulla bellezza circostanti. Terminata la salita, una ripida discesa vi guiderà fino all’Infilatoio (1376m d’altitudine), meta di questo trekking.

Il Sentiero dei Carbonai è percorribile in primavera, estate ed autunno. Durante la stagione invernale potrebbe invece presentare neve, ghiaccio e umidità, che andrebbero a rendere il già difficile sentiero ancora più scivoloso.