NederlandsEnglishDeutschItalianoРусский
NederlandsEnglishDeutschItalianoРусский

Il cicloturismo è ormai da anni una delle attività  più suggestive e divertenti, che accompagnano il turista nelle sua versatile vacanza nelle Marche. Famosa da tempo questa regione per le sue incantevoli spiagge e deliziose località di mare, per i suoi borghi medievali nell’ entroterra o posizionati come balconi sul mare, per le sue dolci colline e per i prelibati prodotti della sua terra; ed ora comincia a ribadire la sua importanza come meta ideale per gli amanti della bicicletta. E quale mezzo migliore di una e-bike per avventurarsi nei parchi naturali delle Marche, risparmiando un po’ di fatica per ammirare il panorama che si scopre durante una salita? L’e-bike, bicicletta con motore elettrico che assiste  alla pedalata, permette a tutti di poter percorrere lunghi  tragitti. E’ un mezzo di trasporto fatto a pennello per una vacanza nelle Marche, territorio dalle ‘dolci colline’, dando la possibilità al turista di raggiungere facilmente borghi incantati, scendere tramite sentieri alle tanto  decantate spiagge caraibiche marchigiane, percorrere il lungomare per tanti km assaporando quella leggera brezza marittima serale. Ti presentiamo un percorso ideale da fare in e-bike, che parte da Gabicce Mare, ridente località di mare che si trova nell’estremo nord del litorale marchigiano. Gabicce Mare, oltre al mare limpido e alle sue comode spiagge di sabbia fina, è fortunata per  un altro dono di Madre Natura: l’adiacente Parco del San Bartolo. E’ un parco naturale dove storia, natura, borghi medievali, panorami a picco sul mare, si miscelano per creare un mondo da favola per il ciclista. È qui che vi porteremo in e-bike per scoprire le tappe più interessanti  di un percorso che vi resterà per sempre nel cuore.

Caratteristiche tecniche

mezzo: e-bike

partenza: Gabicce Mare arrivo: Pesaro

lunghezza: 42 km a/r

caratteristiche: alternarsi di salita e discesa sulla Strada Panoramica del San Bartolo

destinatari: adatto a tutti, anche a chi è poco esperto ed allenato

Partenza : Gabicce Mare

Si parte per quest’ avventura in e-bike attraverso il Parco del San Bartolo da Gabicce Mare.  Cogliamo l’occasione per segnalarvi una struttura ricettiva ideale per alloggiare qualche notte, o trascorrere una vacanza nelle Marche: l’ Hotel Vienna. Importante segnalarvi che, qualora alloggerete in questa lieta dimora estiva, la titolare avrà la premura di organizzare l’eventuale noleggio di bicicletta e-bike.

 

Prima Tappa: Gabicce Mare – Gabicce Monte. Distanza: 3 km

La prima parte è pianeggiante, e in sella alla vostra e-bike potrete lasciarvi alle spalle i lieti colori estivi delle spiagge e degli stabilimenti balneari di Gabicce Mare. Poi si inizierà a salire per circa 20 minuti, e si arriverà a Gabicce Monte. Anche se il percorso è iniziato da poco, vi consigliamo una prima tappa. Potete fermarvi nel comodo parcheggio di fronte alla graziosa chiesa di Sant’Ermete e ammirare un panorama speciale ed emozionante: la sottostante Gabicce Mare prosegue dolcemente fino alla Riviera Romagnola. Permettetevi di incantarvi su tale scenario per qualche minuto, poiché è un panorama che ha fatto la storia del turismo locale!

Seconda Tappa: Gabicce Monte – Casteldimezzo. Distanza: 6 km

Si continua immergendosi nella natura soave ed accogliente del Parco del San Bartolo. Il motore elettrico dell’e-bike, complice  il respiro che dona la bellezza circostante, potrà renderti indolore qualche salita. Comincerai ad ammirare dalla Strada Panoramica vari scenari sui colori intensi del Mare Adriatico. Magari avrai la fortuna di capitare in questa avventura nelle giornate in cui il mare luccica, e avrai la sensazione pedalando di entrare in un dipinto dell’Impressionismo. Da segnalare la possibilità di scendere e tuffarsi in questo  paradiso: subito dopo Gabicce Monte è segnalata la possibilità di raggiungere la famosa spiaggia della Vallugola. Questa spiaggia è una vera oasi di pace accarezzata dal mare, un pezzo di litorale sovrastato e ‘protetto’ dalla natura del Parco. Durante i caldi  mesi di Luglio e Agosto, non possiamo che consigliarvi un bagno rigenerante! Tutta questa bellezza, proprio prima di arrivare a Casteldimezzo. È il primo borgo medievale del Parco del San Bartolo dove è ‘legittimo’ sostare. Ora è l’atmosfera che ti potrebbe colpire: l’apparente calma di Casteldimezzo è in realtà un alone sacro ed antico, che potrebbe farti meditare sulle tante gesta di cavalieri, pellegrini o monaci, che di qui in antichità passavano..

Terza tappa: Casteldimezzo – Fiorenzuola di Focara. Lunghezza: 2 km

Continua la nostra avventura in bici percorrendo la Strada Panoramica del Parco del San Bartolo in direzione Sud. Mentre sei in sella, facilmente sarai rapito dalla vista sul mare, proprio sotto di te. Un susseguirsi di anfratti rocciosi , calette, e soprattutto la  sensazione che il mare sia profondo, visto i colori forti ed intensi dell’acqua: ciò potrebbero distoglierti dall’impegno fisico  della pedalata. Tutto questo incanto avviene, mentre continui ad essere circondato dal verde rigoglioso del Parco, silenzioso e sacro. Dopo 4 km di  Forest Bathing , bagno di foresta per gli orientali, arriverai a Fiorenzuola di Focara. Ti trovi nell’altro importante borgo medievale della zona, ma l’atmosfera che sentirai è ben diversa rispetto Casteldimezzo. Se li prevaleva un sontuoso silenzio, qui prevale un’aria più vivace e meno sobrai, se li prevaleva un senso di raccoglimento, qui prevale lo slancio vitale, o meglio una possibilità di apertura. E il nostro consiglio è infatti quello di scendere dalla bici ed andare a scrutare il mare dal Sentiero dell’Amore, un breve camminamento che troverai oltrepassando la parte più antica del paese. Un sentimento di libertà potrebbe prevalere in questo suggestivo scorcio sul mare, che rischia di rubare parecchio tempo alla tua escursione.

Quarta tappa: Fiorenzuola di Focara – Villa Imperiale. Distanza : 10 km

Ed ora ci si imbatte nella parte finale dell’andata di questo percorso in bicicletta nella magia  e bellezza del Parco del San Bartolo. È la tappa più lunga, quella che porterà poi a Pesaro, nel suo  porticciolo. Si continua per 10 km a pedalare tra salite e discese della Strada Panoramica, che potrà sempre più sembrarti come un filo di metallo infilato nell’immensità del verde della boscaglia. Potrà sembrarti strano che  questa zona che inspira tanta tranquillità, sia stato scenario di cruenti scontri durante la Seconda Guerra Mondiale: all’altezza di Santa Marina Alta ‘passava’ infatti la Linea Gotica. Qui si diedero battaglia Alleati e Tedeschi. La tappa che assolutamente vi consigliamo di fare è la sosta presso l’ antica Villa Imperiale. Poco prima di arrivare a Pesaro infatti ,giro di boa del percorso, vi è questa importante Villa Rinascimentale del 1500 d.c. Dal nutrimento della natura si passa al gusto estetico dell’arte. E’ possibile visitare la villa durante i mesi estivi, e rimarrete stupiti dalla bellezza dei suoi giardini e dalla sua architettura. Dopo poca strada in discesa arriverete al Porticciolo di Pesaro, dove termina il percorso di andata di questa escursione in e-bike. Qui potrete pranzare e riposarvi, contemplando la bellezza del mare.